Dopo che il Tar si era espresso sulla giunta ionica in merito alle quote rosa ricordiamo che fu azzerata la Giunta Provinciale. A quanto pare ora è ufficiale, ci sarà una nuova "assessora" che dovrebbe essere l'avvocatessa Katia Marinò, prima degli non eletti e guarda caso anche donna in quota Sinistra e Libertà. Anche se rimangono degli interrogativi...

Basta una donna per completare le quote rosa? Che ne pensano gli altri partiti? Perchè nessuno degli altri partiti ha pensato di inserire una donna in giunta? E soprattutto, è giusto garantire la rappresentanza femminile per normativa e sentenze del tribunale?

Per quanto riguarda Sinistra e Libertà comunque ritengo che per varie motivazioni tra cui anche per il fatto che il candidato era appunto una donna, Katia Marinò sarebbe dovuta diventare assessore già nel Luglio scorso e qualcuno si è anche battuto affinchè questo si verificasse. Ma si sa, che a volte, la politica prende altre strade rispetto a quello che può essere riconosciuto come un percorso "giusto".