“Oggi la Giunta – dichiara l’assessore all’Ecologia, Onofrio Introna – ha fatto un altro passo in avanti nella lotta contro l’installazione di centrali nucleari nel nostro paese e nella nostra regione. Abbiamo infatti presentato ricorso contro il Governo per una questione di costituzionalità della legge che riapre il discorso del nucleare nonostante il referendum popolare del 1986”. “La legge del Governo Berlusconi – spiega Introna – non rispetta il titolo V della Costituzione e dei poteri concorrenti delle Regioni riguardanti la produzione dell’energia e il governo del territorio....

Secondo quanto previsto dalla legge le regioni vengono escluse dall’iter decisionale relativo alla localizzazione degli impianti e il Governo poi dovrà trattare solo con la Conferenza Unificata Stato-Regioni per la costruzione e l’esercizio”. “Sappiamo – conclude Introna – e con noi lo sanno associazioni e movimenti, che dalla giurisprudenza costituzionale si capisce come non si possa procedere alla localizzazione degli impianti senza l’intesa con le singole regioni e per questo oggi abbiamo fatto ricorso”.