Il sindaco di Manduria, Francesco Massaro, con una lettera aperta si rivolge al presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, chiedendogli di indire una conferenza programmatica per le marine orientali.
Ecco la risposta del capo dell’Amministrazione provinciale ionica...

“Il sindaco di Manduria nonché consigliere provinciale, Francesco Massaro, interviene su un argomento di assoluta importanza. La sua proposta di indire una conferenza programmatica per le marine orientali della nostra provincia, – scrive Florido - nell’ambito di una più complessiva strategia di pianificazione territoriale, coglie nel segno sotto diversi profili e pertanto non può che essere condivisa e fatta propria dalla Provincia di Taranto e dal sottoscritto. A settembre, d’intesa con l’assessore provinciale Costanzo Carrieri, titolare della delega all’Assetto del Territorio, mi farò promotore di un’iniziativa per entrare nel merito delle questioni richiamate dal primo cittadino di Manduria.

In effetti, abbiamo sempre immaginato la Strada Regionale 8 Talsano-Avetrana, per la realizzazione della quale è già programmata fra qualche settimana la consegna dei lavori, come non solo un’arteria stradale che faciliterà la mobilità da un versante all’altro della Terra Ionica, ma come asse fondamentale attorno a cui costruire il futuro dell’area orientale della nostra provincia, favorendo così l’avvio di una nuova stagione di investimenti in ambito turistico e commerciale; una strada capace di “liberare” l’attuale litoranea salentina che andrà quindi valorizzata maggiormente dal punto di vista paesaggistico. Mettere attorno ad un tavolo tutti i soggetti a vario titolo interessati all’argomento, a partire appunto dai comuni, mi sembra dunque una felice idea che va condivisa e sostenuta. Del resto, proprio il governo del territorio rappresenta uno dei compiti che qualificano il ruolo e la ragion d’essere delle Province. Il progetto di Area Vasta, in questo caso sta proprio a dimostrare come sia indispensabile procedere sulla base di una politica della concertazione in grado di ottimizzare le risorse finanziarie a disposizione ed evitare, per quanto possibile, inutili e dannose sovrapposizioni tra enti in qualche modo legittimamente titolati ad intervenire nel campo urbanistico e della pianificazione territoriale.
Serve insomma un progetto condiviso di governo del territorio che esalti il nostro patrimonio naturalistico, renda più efficiente la viabilità provinciale e indichi le infrastrutture fondamentali per lo sviluppo.

Bene ha fatto l’amico Massaro, con la consueta chiarezza espositiva e sempre animato da spirito di servizio, a porre sul tavolo una questione complessa e tuttavia decisiva per il nostro territorio. Sono certo che insieme a lui, a tutti i sindaci e agli altri attori sociali interessati, sapremo adottare le giuste scelte nell’interesse della comunità ionica”.

http://www.provincia.ta.it