Finalmente dopo tanti mesi la delibera anti nucleare è stata approvata dal Consiglio Comunale all'unanimità (spiccava comunque l'assenza del Vice Sindaco A. Scarciglia). La delibera deriva da un accordo tra maggioranza, opposizione e comitato anti nucleare al quale, ricordiamo, partecipano la maggior parte delle realtà sociali avetranesi...

I punti salienti della delibera sono questi:

  • si riconferma il territorio del Comune di Avetrana come "Territorio Denuclearizzato" anche attraverso l'apposizione dei cartelli contenenti la dicitura "comune denuclearizzato" su tutte le principali vie d'accesso al paese
  • si sottolinea la non economicità e la non sostenibilità ambientale del nucleare
  • il Consiglio Comunale si impegna a lottare al fianco della popolazione avetranese qualora un insediamento nucleare dovesse essere previsto nel nostro Comune
  • il Consiglio Comunale si impegna a diffondere, d'ora in avanti, tutte le novità e le informazioni riguardanti la materia
  • il Consiglio Comunale assieme alla popolazione si impegnano a dare massimo appoggio e la massima solidarietà a tutti quei Comuni che saranno in futuro scelti come siti nucleari

La delibera sarà inviata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministero dell'Ambiente, al Ministero delle Attività Produttive, al Presidente della Giunta Regionale, ai Presidenti delle Province pugliesi, ai sindaci dei Comuni limitrofi. L'opposizione ha inoltre proposto che il Comune di Avetrana aderisca all'unione dei Comuni anti nucleare.