“Taranto e la Terra Ionica ancora una volta penalizzati da scelte sbagliate. Questa volta è Trenitalia a mortificare il nostro territorio. La decisione di sopprimere alcuni treni è inaccettabile”.
Così il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, interviene sull’argomento, preannunciando alcune iniziative di lotta....

“Bene hanno fatto quanti sono già intervenuti pubblicamente per difendere i diritti dei viaggiatori e le ambizioni di una provincia che non può certo permettersi di essere tagliata fuori dagli assi di collegamento più importanti del Paese. Mercoledì 8 luglio, alle ore 10,30, incontrerò i sindacati e i rappresentanti istituzionali del territorio per definire congiuntamente le iniziative da assumere per tutelare i nostri interessi. Penso in particolare – conclude Florido – ad una mobilitazione generale per costringere Trenitalia a fare un passo indietro. La nostra provincia merita rispetto”.