L'assessorato regionale allo Sviluppo Economico ha pubblicato questa mattina un bando per il supporto alla creazione di impresa da parte dei giovani e di altri soggetti deboli del mercato del lavoro.  Si chiama: "Avviso per il Sostegno allo start up di microimprese di nuova costituzione realizzate da soggetti svantaggiati” (in breve: “Start Up”), ed è l’ultima di una serie di iniziative del cosiddetto “pacchetto anticrisi” varato dalla giunta regionale lo scorso novembre...

Tra i destinatari del bando ci sono “giovani tra i 18 e i 25 anni di età; persone tra i 26 e 35 anni che non abbiano ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito; donne di età superiore a 18 anni; soggetti al massimo trentacinquenni che nell’ultimo biennio dalla data di presentazione della domanda abbiano completato percorsi formativi coerenti con l’attività da intraprendere, finanziati o autorizzati dal sistema pubblico della formazione professionale”. In questa categoria possono rientrare i "bollenti spiriti" che hanno beneficiato delle borse di studio del Contratto Etico e di Ritorno al Futuro.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Per il bando sono complessivamente disponibili ben 43 milioni di Euro. I contributi per ogni microimpresa coprono una parte delle spese ammissibili e arrivano fino a 400mila Euro, suddivisi tra contributi agli investimenti in conto impianti e contributi in conto esercizio per lo start up.

Si tratta, cioè, di un potente strumento per la creazione di nuove imprese che richiede un capitale di avvio di importo pari, orientativamente, al contributo regionale. Per tutte le informazioni su condizioni e modalità di accesso ai finanziamenti si rimanda al bando e ai relativi allegati.

{affiliatetextads 3,,_plugin}Le domande potranno essere presentate a partire dal 22 giugno, secondo la modalità a sportello, cioè senza una scadenza ma fino ad esaurimento fondi. Sul portale Sistema Puglia, nella sezione dedicata al bando Start Up sono disponibili il bando e gli allegati, una scheda sintetica con l’indicazione dei settori interessati, una prima lista di domande frequenti e una pagina di contatto. Trattandosi di una iniziativa di sostegno alla nascita di nuove imprese, invitiamo i vincitori di Principi Attivi che volessero maggiori informazioni sulle eventuali integrazioni o compatibilità tra i finanziamenti a contattare l’assessorato allo Sviluppo Economico.

Vai al portale Sistema Puglia - Bando Start Up