Sarà presentato domani mattina, 23 marzo, nel corso di una conferenza stampa, il “Progetto strategico infrastrutturale viario di collegamento dell’area ionico-salentina alla rete primaria pugliese e all’Italia Meridionale”, messo a punto dalle Province di Brindisi, Lecce e Taranto e la Regione Puglia... Si tratta di un protocollo di intesa che racchiude gli interventi prioritari da realizzare in ambito infrastrutturale. In questo settore si investiranno centinaia di milioni di euro attingendo, tra l’altro, ai Fondi strutturali 2007-2013. Un ruolo di primissimo piano è destinato a svolgerlo proprio la Regione Puglia che, com’è noto, guarda con particolare interesse al cosiddetto “Grande Salento”.
Un’azione sinergica, quella fortemente voluta dalla tre Province, che incarna un nuovo approccio metodologico per lo sviluppo del territorio; alla definizione di questo programma che migliorerà in maniera considerevole il sistema infrastrutturale ionico-salentino hanno infatti lavorato fianco a fianco i tecnici, gli assessori ai Lavori pubblici delle tre province e della Regione. Obiettivo dichiarato: definire un quadro organico delle opere più importanti da fare con l’individuazione dei relativi canali di finanziamento. Crescerà così il livello di efficienza della mobilità interprovinciale e regionale favorendo il collegamento di tutta l’area del Grande Salento alle due dorsali ionica e salentina.
L’incontro con i giornalisti è fissato per le ore 11, nella sala di Presidenza, a Palazzo del governo (4° piano). Vi parteciperanno i presidenti delle Province di Brindisi, Lecce e Taranto e cioè, rispettivamente, Michele Errico, Giovanni Pellegrino e Gianni Florido. Saranno loro a firmare il protocollo di intesa che nei prossimi giorni sarà ratificato dai vertici della Regione Puglia nel corso di un incontro che si terrà a Bari.