Qualche mese fa avevamo pubblicato il bando "Principi Attivi", un bando che finanzia per un importo pari a 25 mila euro le idee innovative e vincenti dei giovani pugliesi...

 

 

 

 

 

Il 31 Luglio è scaduto il termine ultimo nel quale si doveva presentare la richiesta di partecipazione al bando e fatti due conti, sono stati presentati ben 1.500 plichi! Praticamente un plico per ogni comune, praticamente c'è un principio attivo in ogni comune pugliese. Dato l'enorme successo del bando pubblichiamo la relazione e le impressioni dell'ass. Guglielmo Minervini che ha curato il suddetto bando, il quale ricordiamo rientra nel più organigo progetto di "Bollenti Spiriti":

Un dato è certo. Il carico di fiducia racchiuso in quei 1500 plichi è un patrimonio enorme. Straordinario. Inestimabile.
Significa un’infinità di cose.
Significa che i giovani disposti a scommettersi ci sono e che, dunque, l’idea che i giovani siano “quelli passivi e fuori dal mondo” è, forse, solo una pigra ipocrisia delle nostre convenzioni.
Significa che non è affatto vero che i giovani abbiano dentro solo voglia di fuga dalla propria terra, anzi, al contrario, la amano così intensamente da mettersi in gioco per cambiarla nelle viscere.
Significa che se le cose si fanno in modo trasparente e partecipato, allora anche le istituzioni riescono a uscire dal loro invalicabile isolamento e a dialogare con la vita delle persone.
Significa che dietro atti e procedure stanno sempre dei volti a renderle vive e che questo, in fondo, fa sempre la differenza, altro che chiacchiere.
Significa che non è sufficiente più per una politica pubblica limitarsi a distribuire risorse, se vuole funzionare davvero deve accendere entusiasmi, mobilitare impegno, stimolare idee e creatività, insomma non deve solo dare ma anche stimolare.
Significa che quando vivi una bella esperienza, quando fai un progetto e ti metti in gioco e rischi e ce la metti tutta per non sbagliare, allora questo ha un valore in se perché ti fa crescere e ti arricchisce, indipendentemente dal suo esito.
Significa che le scommesse si possono vincere solo quando i pensieri, come scintille, riescono ad accendere fuochi di energia.
Grazie, allora, ragazzi, perché non vi siete limitati ad alzare la mano, ma vi siete anche “arrotolati le maniche”.
Inconsapevolmente con questo gesto avete reso la Puglia già migliore.


Guglielmo Minervini