Si sentono circolare strane voci e creazioni di strani comitati proprio da quella gente che da anni dice che la sinistra è quella del NO a tutto, no alle centrali nucleari, no alle discariche, no agli inceneritori. Ultimamente la destra avetranese è diventata magicamente di sinistra negazionista, dice no anche lei...

...anche a misure che dovrebbero invece essere vagliate con attenzione visto che sarebbero di grande aiuto al nostro ambiente. Per definizione un depuratore appunto, depura e ripulisce, motivo per il quale una costruzione di un depuratore dovrebbe essere quantomeno vagliata in senso positivo visto che servirebbe a rendere il nostro ambiente più pulito e più vivibile.

La discussione che anima la cittadina avetranese riguarda la costruzione di un depuratore che dovrebbe depurare le acque reflue di Manduria, Sava e zone costiere. Si può dire di no? Penso proprio appunto, di no. Pensiamo sia meglio che l'acqua sporca finisca in falda e vada ad inquinare anche l'acqua che poi berremo? Penso proprio di no. Allora diciamo che in linea di massima si dovrebbe accogliere con favore una opera del genere.

Allora qual'è veramente il nocciolo della questione? E' quello di vedere se magari il depuratore di Avetrana già esistente può essere utilizzato per tale scopo, o richiedere alle istituzioni tutte le garanzie necessarie (e vigilare) affinchè l'opera sia eco compatibe e sostenibile.

Noi cittadini responsabili siamo contro l'inquinamento, siamo contro l'energia nucleare (e qui vorrei vedere la destra), siamo contro lo sfruttamento non sostenibile dell'ambiente. Ma siamo favorevoli, credo, a tutte quelle misure che possono farci vivere meglio. Siamo favorevoli alle energie rinnovabili e siamo fieri che la Puglia sia la prima regione al mondo a investire sull'idrogeno .

Fa specie che amministratori avetranesi (non faccio nomi per carità di patria) in colloqui informali dicano di essere contro un depuratore ma a favore di una centrale nucleare. Ma siamo impazziti? O è il primo sole?

Cmq tempo fa un utente scrisse sul forum di questo sito che Vendola vorrebbe scaricare a mare le acque sporche "di fogna nera" di Manduria e Sava facendo così da un lato disinformazione, dall'altro terrorismo psicologico. Ecco le risposte che sia legambiente che i Verdi di Manduria hanno dato alla faccenda ricostruendo fedelmente l'iter del processo.

Chiaramente l'attività informativa su questa faccenda non termina con questo articolo.