Che c’entra Babbo Natale con Google Earth e con il NORAD (North American Aerospace Defense Command)? E’ una storia un pò lunga ma interessante, e ha dato luogo ad una tradizione che, come molte altre, è nata per caso...

Era la notte di Natale del 1955 quando una strana telefonata arrivò al Continental Air Defense Command in Colorado. A rispondere fu il colonnello Shoup, divenuto poi famoso come colonnello Babbo Natale. Dall’altro capo del filo c’era una bambina che voleva sapere dove si trovasse in quel momento Babbo Natale.

Un giornale locale infatti aveva pubblicato un numero di telefono al quale i bambini potevano chiamare per sapere in tempo reale la posizione di Babbo Natale. Ma il numero era sbagliato e fu così che il colonnello Shoup, piuttosto che deludere i bambini che telefonarono a centinaia, trascorse la notte di Natale rispondendo a tutti con pazienza e indicando ad ognuno la posizione di Babbo Natale.

Babbo Natale su Google Earth

Ne nacque una tradizione che dura ancora oggi, e ogni Natale c’è una schiera di volontari che rispondono al telefono. La novità è che da quest’anno, la rotta di Babbo Natale si può seguire con Google Earth, grazie alla partnership che il Norad ha stipulato con Google.

Visto infatti, il successo della caccia al tesoro natalizia in google earth dell’anno scorso, l’idea è stata integrata nel nuovo sito del Norad ( www.norad.mil ) dedicato a Babbo Natale: Norad Tracks Santa.