Con la Finanziaria 2008 anche l'Italia avrà la sua "Class Action" ovvero la possibilità per i consumatori di partecipare ad azioni risarcitorie collettive contro le grandi società...

Il Senato ha infatti approvato (158 a favore, 116 astenuti + 49 contrari) un emendamento alla Finanziaria proposto dai sentaori Manzione e Bordon (Unione democratica) che introduce la disciplina dell'azione collettiva risarcitoria per tutelare i consumatori. Singolare che il provvedimento è stato approvato con il voto favorevole (per sbaglio, Roberto Antonione) di un senatore di FI, che per la disperazione si è messo poi anche a piangere.

Il "Fattore C." colpisce ancora.