Il Castello di Oria stava per essere venduto da parte dei vecchi proprietari ai nuovi privati interessati, perchè le amministrazioni locali (che hanno il diritto di prelazione sugli immobili storici) non avevano sufficienti fondi. Provincia di Brindisi e Comune di Oria avevano fatto cosi' appello al ministero della Cultura affinchè facesse qualcosa per far acquisire il complesso alla pubblica prorietà...
C'è stato poi in questi giorni l'interessamento alla faccenda da parte dell'assessore regionale alla cultura e turismo, on. Ostillio che ha parlato al telefono con il ministro Rutelli. Ha precisato l'assessore: “Ci è stato chiesto di intervenire per una immediata soluzione della vicenda, contribuendo con le misure più idonee affinché il castello federiciano possa essere acquisito al patrimonio pubblico e valorizzato come bene di elevata rilevanza turistica e culturale”. Rutelli ha dichiarato quindi l'interessamento a risolvere la questione e ai fondi ministeriali dovrebbero essere aggiunti dei fondi regionali, specificatamente provenienti dal POIN progetto "Turismo, Cultura e Natura". I fondi ministeriali dovrebbero aggirarsi sui 4 milioni di euro.