Maggio 1992 - Maggio 2012. Come un copione già scritto spunta la strage.

Maggio 1992 - Maggio 2012. Come un copione già scritto spunta la strage.

http://www.gdppalermo.it/falcone%20e%20borsellino/capaci.jpghttp://www.vivicool.it/wp-content/uploads/2012/05/attenanto-brindisi-2.jpgBRINDISI - Sembra incredibile: proprio ieri sera si parlava ingenuamente della strategia della tensione che periodicamente in Italia viene fatta rivivere per riequilibrare i rapporti di forza tra politica, criminalità e popolazione in special modo quando vi sono svolte e cambiamenti epocali all'interno della società italiana. E ancora più incredibile, mancano pochi giorno al fatidico 23 Maggio 2012, giorno in cui venne ucciso Giovanni Falcone. L'attentato che ha colpito oggi Brindisi e che ha causato la morte di una sedicenne ha un valore simbolico pesante: si colpisce una scuola che porta il nome di "Falcone", in un periodo di manifestazioni per celebrarne i venti anni dalla strage di Capaci, in un momento in cui in Italia vi è una grande instabilità politica che preannuncia grandi stravolgimenti nella compagine partitica.

I più complottisti ricorderanno però che le stragi del 92/93 non hanno solo una matrice mafiosa in quanto è storicamente provato come vi sia stata una più sottile strategia politica. Il 92/93 erano anni in cui si attraversava la prima repubblica per approdare alla prima stagione politica dopo la fine della guerra fredda. I vecchi equilibri erano saltati e i sistemi di potere che si affacciavano a gestire gli anni a venire si confrontavano anche con queste, barbare, modalità. Se ci pensate bene oggi siamo nella stessa situazione di quegli anni: sono saltati gli schemi che hanno retto il Paese negli ultimi venti anni, c'è una grande richiesta di cambiamento da parte dei cittadini, vi è una massiccia auto organizzazione della lotta politica.

Evidentemente un clima che non piace a chi regge i fili del nostro martoriato Paese. E quando qualcosa non va a genio si ripercorrono schemi vecchi quanto la nascita dell'Italia: bombe, stragi, tensioni. La popolazione stava forse imparando ad alzare la testa e a ragionare con nuovi schemi, qualcuno ha voluto invece far sapere chi è che detta legge. Ho il presentimento che anche questi mandanti non verranno mai scoperti.

E voi che dite?