Il prefetto di Taranto, Claudio Sammartino, su delega del ministro dell’Interno, ha disposto un accesso ispettivo antimafia al Comune di Manduria.  “Gli accertamenti e le verifiche presso il Comune – è detto in una nota della prefettura – verranno svolte da una commissione che avrà il compito di acclarare eventuali collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata, ovvero forme di condizionamento tali da determinare un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e da compromettere il buon andamento o l’imparzialità dell’amministrazione comunale, nonchè il regolare funzionamento dei servizi ad essa affidati”. 

Alla commissione è stato assegnato un termine di tre mesi, eventualmente prorogabile, per le verifiche. Il collegio sarà formato dal prefetto Angelo Ciuni, dal viceprefetto Francesco D’Alessio e dal maggiore della Guardia di Finanza di Taranto Giuseppe Dell’Anna.