http://www.gruppomarche.it/prod_images/img2/Manduria_Municipio2.jpgMANDURIA - E' oramai ufficiale, il Consiglio Comunale di Manduria è stato sciolto. Ieri intorno alle 18.00 il segretario generale del Comune ha protocollato 16 dimissioni contestuali dal Consiglio Comunale, 12 di minoranza e 4 di (ex) maggioranza. E' oramai questione di ore la nomina del commissario prefettizio per la guida della città fino alle prossime elezioni comunali.

Le firme dei consiglieri che hanno decretato lo scioglimento del Consiglio appartengono ad Amleto Della Rocca, Angelo Capogrosso, Gianni Vico, Michele Minonne, Emiliano Pacifico, Maria Grazia Cascarano e Francesco Massaro del Pd; Mimmo Lariccia e Francesco Buccolieri (Udc), Gregorio Perrucci e Cecilia De Bartholomaeis dei Verdi, Mimmo Filomeno di Sel e Nicola Moscogiuri del Fli.

I dissidenti del centrodestra sono Leonardo Moccia e Giorgio Duggento, eletti nel Pdl e Piero Attanasio proveniente dalla Lista Girardi, Moscogiuri attualmente FLI.