http://www.gabrielesola.it/wp-content/uploads/2011/05/Orio-al-Serio.jpgUn volo Ryanair in partenza dall'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) e diretto a Bari è partito con circa tre ore di ritardo a causa di un falso allarme bomba, scattato intorno alle 12.25, quando un passeggero ha annunciato di aver un ordigno nel proprio bagaglio. Il passeggero è stato identificato, si tratta di un 35enne di Taranto, e denunciato per procurato allarme dopo essere stato lasciato a terra. L'aereo era già in fase di rullaggio quando il capo cabina si è accorto che il passeggero non aveva infilato il suo borsone nella cappelliera e lo ha invitato a sistemare il bagaglio. Per tutta risposta, anche se in tono scherzoso, il passeggero avrebbe pronunciato una frase del genere: "Lasciate stare, nel mio bagaglio c'è un ordigno".

Alla richiesta di spiegazioni, l'uomo ha ripetuto un'altra volta il suo avvertimento. A questo punto è scattata la procedura di sicurezza. Il comandante ha allertato la torre di controllo e il velivolo è rientrato al parcheggio, in un'area protetta, dove sono intervenuti gli artificieri. I controlli di tutti i bagagli hanno dato esito negativo. I passeggeri (147 adulti e due bambini) erano stati fatti sbarcare.