http://www.ilquotidianoitaliano.it/wp-content/uploads/2011/03/firenze_arresto_dipendente_comunale_abusi_minori_droga-300x200.jpgUn dipendente del Comune di Manduria, in provincia di Taranto, e' stato arrestato in flagranza e un altro denunciato a piede libero per assenteismo dal posto di lavoro. Militari della Guardia di Finanza, nell'ambito di indagini per la prevenzione e repressione di reati contro la pubblica amministrazione, hanno effettuato numerosi pedinamenti e appostamenti riscontrando in primo luogo l'abitudine costante di un dipendente di abbandonare la sede di servizio per il disbrigo di commissioni private non attinenti ai propri doveri istituzionali.

Alla denuncia all'Autorita' Giudiziaria del dipendente, ha fatto seguito una ulteriore attivita' investigativa, delegata dall'Autorita' Giudiziaria, allo scopo di accertare la ripetizione del comportamento illecito. Nelle maglie delle Fiamme Gialle e' incappato un altro dipendente del Comune che, come il primo, dopo aver timbrato il cartellino, si assentava dall'ufficio per farvi ritorno soltanto per timbrarlo nuovamente per la fine del servizio.

All'ennesimo spostamento di uno dei due dipendenti per motivi esclusivamente personali e non attinenti al servizio, in assenza di autorizzazioni o permessi rilasciati dal dirigente e di timbratura del cartellino, i militari lo hanno controllato mentre percorreva il centro cittadino insieme a un componente della sua famiglia e lo hanno arrestato in flagranza per truffa aggravata ai danni di un ente pubblico. L'altro dipendente e' stato invece solo denunciato. 

AdnKronos