La Puglia ospitera' 3.500 immigrati in alberghi, ostelli e in strutture messe a disposizione dalle diocesi attraverso la Caritas regionale, in Comuni con piu' di 12.000 abitanti. Il costo orientativo previsto, per un periodo di sei mesi, e' di circa 30 milioni di euro a ''totale carico del governo''. Lo rende noto l'assessore alla Protezione civile della Regione, Fabiano Amati,che oggi ha tenuto un incontro per stabilire i criteri del Piano di emergenza della Puglia sull'accoglienza degli immigrati, proposta che sara' presentata martedi' al Dipartimento della Protezione Civile.