Sabato prossimo 2 Aprile Manifestazione Regionale a Manduria. Siamo chiamati tutti a manifestare lo sdegno per le scelte del Governo riguardo l'emergenza immigrazione e, insieme, la solidarietà ai nordafricani, vittime - come i manduriani e gli oritani - delle provocazioni e delle incompetenze del centrodestra.

  Concentramento in piazza Garibaldi ore 15.30.  

Marcia: piazza Garibaldi, corso XX settembre, via per Oria fino al campo profughi sulla strada provinciale Manduria-Oria.

Qui di seguito, il testo dell'appello regionale:

COORDINAMENTO 2 APRILE

APPELLO REGIONALE

Le rivolte e le lotte per la libertà che l’Africa mediterranea sta conoscendo in questi mesi sono un importante segnale che potrebbe essere un passaggio storico dei popoli in quella parte del Mediterraneo. Questi movimenti rischiano ancora esiti ambigui, per la loro fragilità e per il condizionamento del contesto internazionale entro il quale sono sorti, ma la loro diffusione va sostenuta per il potenziale di forza democratica che esprime, e per la potente rivendicazione di diritti sociali che rappresenta.

Di fronte alla drammatica fuga dall’Africa insanguinata che sta avendo luogo in questi giorni da parte di tante persone, e di fronte al loro arrivo in Italia, sono molti gli uomini  e le donne, le organizzazioni e le associazioni in Puglia che in questi giorni sentono la necessità, attraverso appelli, prese di posizione, iniziative concrete, di levare la propria voce

CONTRO LA GUERRA E LA CULTURA DELLA GUERRA

CONTRO LE DITTATURE, I REGIMI, LE OCCUPAZIONI MILITARI E

LE REPRESSIONI IN CORSO

E’ necessario un immediato stop ai bombardamenti e il cessate il fuoco in Libia, e la ricerca di una soluzione politica che veda finalmente un reale multilateralismo, non animato da diversi e contrastanti interessi nazionali di tipo egemonico ed economico.

CHIEDIAMO

  • Il riconoscimento dello status di protezione temporanea per tutti i migranti e le migranti, in attesa di successivi accertamenti, come previsto dal comma 1 dell’art 20 del testo unico per l’immigrazione
  • La garanzia della libertà di movimento per gli ospiti delle strutture di prima accoglienza
  • L’intervento di associazioni, mediatori linguistico-culturali e di esperti per l’orientamento legale al fine di garantire il rispetto dei diritti di tutti e tutte.

RIFIUTIAMO

  • Il modello della concentrazione massiva e senza requisiti giuridici precisi, che è consentita dallo stato di emergenza
  • I rimpatri e le espulsioni collettive e indiscriminate di migranti e profughi

IL 2 APRILE 2011 MANIFESTAZIONE REGIONALE PER LA PACE  A MANDURIA

per aderire: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Prime adesioni: Emergency Bari, La Fabbrica di Nichi, Rete della Conoscenza Puglia, FIOM-CGIL Puglia , Sinistra Ecologia e Libertà Puglia , Centro  Documentazione e Cultura dele Donne, ARCI Taranto, Sinistra Ecologia e Libertà Taranto, Link Coordinamento universitario Taranto, Libera Taranto.

PS domani alle ore 11.00 presso il campo è prevista la visita del Presidente del Consiglio Regionale  Introna. Ovviamente è importante che i compagni di Manduria siano presenti e, almeno, i rappresentanti istituzionali regionali e provinciali.