AVETRANA (TARANTO) – Sono stati avviati ad Avetrana i lavori del Progetto Loto, un nuovo sistema di impianto fotovoltaico galleggiante modulabile commissionato dall’amministrazione comunale e che sarà realizzato in un bacino d’acqua lungo la Strada provinciale per Nardò (Lecce). A costruire l’impianto è Daiet srl, azienda di Cisternino (Brindisi) specializzata nel settore dell’impiantistica civile e industriale, e degli impianti fotovoltaici.

Il sistema – denominato Progetto Loto, per le analogie con il galleggiamento di piante acquatiche e fiori di loto – è in grado di soddisfare i fabbisogni energetici di aziende agricole e consorzi di bonifica siti in prossimità di specchi d’acqua. E' costituito da elementi modulari realizzati in materiale plastico e si articola in due sotto-strutture: un’area galleggiante su cui sono posti i moduli fotovoltaici e una passerella per consentire le operazioni di manutenzione. 

L'isola, di forma quadrata, copre una superficie pari a 255 mq sulla quale sono disposti 90 moduli in silicio policristallino per una potenza di picco di 19,80 KW. L’impianto produrrà un terzo dell’energia necessaria per movimentare un impianto di pompaggio che raccoglie acque depurate per poi destinarle a usi agricoli.