Trovo immotivato e ingeneroso l'attacco che il Presidente Florido ha rivolto a Sinistra Ecologia e Libertà e ai suoi rappresentanti in Amministrazione Provinciale.

Sorvolo sull'espressione utilizzata "lingua biforcuta" che è sgradevole e offensiva.

Mi soffermo sulla inesistente motivazione. Innanzitutto le accuse vanno provate, soprattutto se esse sono basate su presunti manifesti di SEL comparsi a Fragagnano e San Marzano. Questi manifesti, infatti, non ci sono mai stati né a San Marzano, né tantomeno a Fragagnano, comune quest’ultimo nel quale addirittura il nostro partito non ha sedi.

Ritorno anche sulla ingenerosità delle accuse. È doloroso constatare come il Presidente Florido soffra ogni tanto di amnesie nei nostri confronti: ha già dimenticato, infatti, che è stato grazie a SEL se, meno di un anno e mezzo fa, ha potuto risolvere il problema della mancanza di donne nella sua giunta. Problema che avrebbe portato allo scioglimento del Consiglio Provinciale, scongiurato grazie alla signorilità del nostro compagno Peter Giacovelli e all'impegno dell'altra nostra compagna Catia Marinò.

Che resta?

La presunta sovrarappresentanza della sinistra "radicale" (cioè la stessa che governa la Regione insieme anche al partito di Florido).

Anche qui un aiuto a ricordare: l'attuale composizione della Giunta Provinciale non è il risultato di un grazioso omaggio del Presidente Florido, ma è l'applicazione di un accordo politico che egli ha sottoscritto con liste e partiti che l'hanno sostenuto che, per quanto ci riguarda, è tutt’ora valido.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Concludo con una considerazione: certo, qualcuno potrebbe pensare che dietro tutto questo ci siano più ragioni interne al partito del Presidente Florido (il PD) che scorrettezze di alleati politici, ma io non sono così malizioso. Osservo soltanto che SEL non merita le accuse che ha ricevuto e che sono sicuro che una più attenta riflessione aiuterà noi tutti a ricomporre per intero il quadro delle alleanze determinato dalle elezioni provinciali del 2009 e a proseguire con profitto il cammino di questa consiliatura.

E’ in quest’ottica che ribadisco quanto espresso dalla nostra Coordinatrice Provinciale, quando ha ricordato di aver chiesto un incontro al Presidente Florido, incontro nel quale sono certo che tutto potrà essere chiarito.

Cosimo Sileno, Responsabile Enti Locali di Sinistra Ecologia e Libertà Taranto