http://www.centroallende.org/joomla/images/bandiera-blu.jpgQualcuno si è mai chiesto come mai Ginosa e Castellaneta hanno la Bandiera Blu mentre le nostre marine stentano a decollare ed evidentemente non rappresentano un buon esempio ambientale (ndr)? Ginosa e Castellaneta marina continuano a collezionare Bandiere Blu. Anche questa estate l’ambito vessillo rilasciato dalla Fee, sventolerà sulle spiagge del versante ionico occidentale. Un riconoscimento che garantisce la qualità ambientale e dei servizi offerti. La Fondazione per l’educazione ambientale pone infatti una serie di requisiti. E’ dal lontano 1987 che attribuisce, annualmente, la Bandiera blu a quelle località rivierasche che soddisfano per la qualità delle acque di balneazione, i servizi e la sicurezza sulle spiagge, l’informazione e l’educazione ambientale.

“Tutti impegni che ci poniamo da sempre” ha commentato il sindaco di Ginosa, Luigi Montanaro recatosi stamani a Roma per ritirare la bandiera. Con lui c’erano il sindaco delegato della marina, Leonardo Galante, il presidente del Consiglio comunale Vito De Palma e gli assessori Antonio Bitetti e Stefano Notarangelo.“Siamo soddisfatti per­chè questa bandiera conferma gli sforzi fatti e l’attenzione che poniamo verso le tematiche ambientali e di sicurezza delle nostre spiagge”  hanno aggiunto i delegati. Una soddisfazione in pià perchè, per Ginosa Marina, si tratta della 12^ Bandiera Blu. Dal 1998 ad oggi si è registrata una sola interruzione nel 2003.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Da allora la Fee premia Ginosa. Più giovane, invece,  l’esperienza castella­ne­tana. Il sindaco Italo D’Ales­sandro oggi a Roma ha ritirato la seconda Bandiera Blu. “Dopo averla riconqui­stata lo scorso anno, oggi, per il secondo anno consecutivo, viene nuovamente assegnataci - commenta - esprimo grande soddisfazione a conferma che il turismo rappresenta e rappresenterà per Castellaneta il punto di forza, insieme con l’agricoltura, per lo sviluppo e l’economia del territorio”.

Fonte: tarantosera.com