http://www.barilive.it/imgnews/corpo(89).jpgSu richiesta della Regione Puglia «un consistente numero di posti a tariffe ridotte», in media 49 euro, sarà messo a disposizione da Alitalia a bordo dei voli che partono da Bari e Brindisi verso Roma, per ovviare ai disagi causati dalla frana di Montaguto che blocca da più di 40 giorni la linea ferroviaria Bari-Taranto. Lo ha annunciato stamane l'assessore regionale ai Trasporti, Mario Loizzo, in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti, tra gli altri, i sindaci di Bari, Taranto e Foggia, Michele Emiliano, Ippazio Stafano, Gianni Mongelli, il presidente della Provincia di Brindisi, Massimo Ferrarese, e il presidente dell’Anci Puglia, Michele Lamacchia.

Per tutti, la dichiarazione dello stato di emergenza, da parte del governo, «è una buona notizia ma non è sufficiente a risolvere il problema». Per questo – ha spiegato Emiliano - «apriremo una pacata vertenza istituzionale, e non politica, con il governo, al fine di garantire l’accessibilità della Puglia».

{affiliatetextads 1,,_plugin}«La frana – ha sottolineato il sindaco di Bari – è diventata il simbolo della nostra impazienza nei riguardi di chi vuole pregiudicare le ragioni del Mezzogiorno, adesso basta. Sono certo che tutti i sindaci e tutti i presidenti delle Province pugliesi sono d’accordo».

Loizzo, che nel pomeriggio a Brindisi incontrerà i vertici Alitalia per annunciare l’accordo sulla riduzione delle tariffe, ha spiegato di aver già «chiesto un incontro al ministero per ridurre anche i prezzi dei biglietti dei treni» e «per consentire anche ai disabili l’accesso ai pullman» che sostituiscono i treni nel punto della tratta interrotto dalla frana». Inoltre – ha concluso – per ora da parte del governo c'è stato solo «un annuncio, ma ancora non si sa in cosa consisteranno gli interventi e con quali risorse verranno eseguiti».

(C) lagazzettadelmezzogiorno.it