http://petalidirose.files.wordpress.com/2009/12/girasole.jpgPubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 62 dell’8 aprile 2010 il bando per la presentazione delle domande di concessione degli aiuti previsti dalla misura 214 – azione 1 “Agricoltura biologica” del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. L’intervento mira a fornire un sostegno economico alle aziende agricole per l’introduzione o il mantenimento di metodi di produzione biologica (Reg. CE 834/07). Possono beneficiare dell’aiuto gli imprenditori agricoli (singoli ed associati) iscritti nel registro delle imprese agricole della CCIAA che, in base ad un legittimo titolo di possesso, conducono aziende agricole. Sono esclusi gli imprenditori titolari di pensione di vecchiaia e gli imprenditori titolari di pensione di anzianità di età superiore ai 65 anni.

La disponibilità finanziaria complessiva per il presente bando ammonta a Euro 80.000.000,00.
I soggetti che intendono presentare domanda di aiuto sono obbligati, preventivamente, alla costituzione o all’aggiornamento del fascicolo aziendale, sul portale SIAN per il tramite di soggetti abilitati e riconosciuti dall'AGEA.
Le domande vanno presentate in forma telematica utilizzando le funzionalità disponibili sul portale SIAN (www.sian.it) gestito dall’AGEA, per il tramite dei CAA, o dei tecnici abilitati dalla Regione Puglia, o tramite gli Uffici provinciali dell’Agricoltura della Regione Puglia (solo in caso di detenzione del fascicolo aziendale) o dallo stesso beneficiario. I tecnici abilitati dovranno preventivamente presentare al Sevizio Agricoltura della Regione la richiesta di autorizzazione all'accesso utilizzando la modulistica allegata al bando.

{affiliatetextads 1,,_plugin}L’accesso al portale SIAN (www.sian.it) per la compilazione, la stampa e rilascio della domanda sarà consentito a partire dal 17 aprile 2010 e fino al 17 maggio 2010.
Per le domande rilasciate sul portale SIAN oltre il termine del 17 maggio 2010, il premio è ridotto dell’1% per ogni giorno lavorativo di ritardo e in caso di ritardo oltre i 25 giorni solari, la domanda è dichiarata irricevibile e non può essere ammessa a finanziamento.
Tutti i dettagli sulle modalità per la presentazione delle domande sono contenuti nel bando.
La procedura è stata avviata con la determinazione del dirigente del Servizio Agricoltura n. 257 del 2 aprile 2010.