http://www.sinistraeliberta.eu/sel.pngSinistra Ecologia e Libertà di Avetrana esprime la propria piena soddisfazione per la vittoria del Presidente Vendola. A partire dalle primarie, gli lettori di Avetrana hanno dimostrato che l’unico Presidente possibile era ed è il Presidente Vendola, i risultati elettorali hanno poi confermato quanto espresso nelle primarie e con un miglioramento rispetto alla passata elezione regionale. La campagna elettorale nel Comune di Avetrana si è caratterizzata con la candidatura a Consigliere Regionale di un esponente del PD e di un esponente della Puglia Prima di Tutto, ma appoggiato di fatto da tutto il centrodestra.

Purtroppo i toni di questa campagna elettorale, sono stati aspri e a volte completamente avulsi da una competizione regionale: i due candidati hanno infatti dato vita a comizi in cui la competizione sembrava essere più il Comune di Avetrana che una ipotetica (e improbabile) elezione a Consigliere Regionale.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Sinistra Ecologia e Libertà  ha impostato la propria campagna elettorale sul programma realizzato e futuro del proprio candidato a Presidente, sul rispetto dei competitori e delle regole. Per citare un esempio, entrambi i candidati dei maggiori partiti hanno dimostrato di non rispettare le regole di affissione dei manifesti, per cui la loro copertura ha prodotto solo inutile spreco di carta, soldi dei contribuenti e soldi dei candidati.

La differenza di comportamento si evidenzia anche in questa fase in cui, pur se colpiti da sciacallaggio di voti, il partito Sinistra Ecologia e Libertà è pronto ad aprire un dialogo su regole e rispetto di tutti i partiti presenti sul territorio.

Dalle urne, in applicazione di una legge regionale voluta da FITTO nel 2005, emergono tre elementi:

1.      Una scarsa presenza di giovani e di donne (già scarsa nelle liste) ;

2.      L’aumento dei Consiglieri da 70 a 78, con l’augurio che NON si trasformi in aumento dei costi;

3.      La preferenza sul candidato è risultata più forte di un voto espresso ad un simbolo di partito.

Su questi aspetti, ci impegniamo a presentare gli opportuni emendamenti in fase di modifiche della legge elettorale.

Unico rammarico rimane la non elezione, veramente per pochi voti, del candidato del territorio Cosimo Brunetti, cui va il nostro più sentito ringraziamento e uno sprone a continuare perché con la sua campagna elettorale mai volta a denigrare l’avversario, ha raccolto un numero di consensi veramente notevole.

Ora che le elezioni sono terminate chiediamo l’impegno di tutti i cittadini:

- contro il nucleare, per l’acqua pubblica,per l’attivazione dei depuratori nel rispetto del mare e del territorio, contro le trivellazione, contro l’aumento dei prezzi, ma innanzitutto contro TUTTE le PRECARIETA’.

Da oggi il nostro impegno torna ad essere Avetrana: i suoi problemi, le sue aspettative, la sua economia; con la certezza di essere meno soli: il nostro partito più forte ci apre un fronte privilegiato a livello regionale cui portare le istanze del territorio.

Grazie a tutti: avete scelto la Puglia migliore.

Il Comizio di analisi del voto e di ringraziamento si terrà ad Avetrana in Piazza Giovanni XXIII°  -  Domenica 11 dalle 19,30 in poi.