cronaca_dichiarazioniBARI - «Il Governo a trazione leghista – denuncia l'assessore all'Ecologia, Onofrio Introna, che in questi giorni sostituisce per l'ordinaria amministrazione il presidente Vendola – ha già fatto la prima vittima post elettorale: la ferrovia Foggia-BeneventoBari - Roma). (Guarda il VIDEO). Il Consiglio dei Ministri, preoccupato per la poltrona di Raffaele Fitto, ieri non ha trovato né tempo e né voglia di occuparsi della frana di Montaguto, in provincia di Avellino, che ha interrotto da quasi un mese i collegamenti ferroviari tra la Puglia e Roma.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Non è stata proclamata l'emergenza e ai pugliesi che per lavoro, studio o turismo vogliono raggiungere la Capitale è stato detto: “Arrangiatevi”. Dell'isolamento della Puglia non interessa nessuno nel Governo, tantomeno al salentino ministro Fitto. La vergognosa situazione che impedisce di indicare un sito dove stoccare il materiale franoso che invade la massicciata è un classico esempio di sciatteria e di malgoverno che colpisce in modo speciale i cittadini pugliesi. Se una linea ferroviaria di tale importanza fosse stata interrotta in Lombardia o in Veneto sono sicuro che sarebbe nato un caso nazionale. Qui invece, abbandonati da tutti e senza l'occhiuta protezione leghista che tutela solo gli affari delle proprie terre, si possono passare mesi senza treni tra Puglia e Roma.»

http://www.corriereofanto.it