La Giunta Regionale ha approvato ieri la delibera n. 2468 relativa alle misure anticrisi “Welfare to Work”. Conseguentemente nel prossimo mese di gennaio l’Assessorato varerà bandi per circa 56 mln di euro finalizzati a:

1. finanziare le assunzioni dei lavoratori attraverso un bonus alle imprese fino a 14.000 euro.
2. aiutare i lavoratori ad avviare proprie attività economiche attraverso i finanziamenti fino a 25.000 euro;
3. consentire ai lavoratori in cassa integrazione o che usufruiscono di ammortizzatori sociali di partecipare a corsi di formazione e di riqualificazione percependo una indennità di partecipazione e di rimborso spese di 400 euro al mese ad integrazione del proprio reddito per moduli di formazione che possono essere di 1, 2, 4 o sei mesi ed anche riproponibili.
4. permettere agli enti di formazione di sviluppare la propria attività formando i lavoratori e percependo per questo un finanziamento di 300 euro per ogni corsista.

{affiliatetextads 1,,_plugin}“Come si vede –ha dichiarato l’Assessore Losappio- la Regione sta intervenendo nelle politiche per il lavoro nel tentativo di frenare gli effetti devastanti della crisi. In particolare va sottolineato come i partecipanti ai corsi potranno finalmente integrare il misero reddito degli ammortizzatori sociali ed in alcuni casi quasi raddoppiarlo ottenendo anche una riqualificazione professionale che gli apra qualche prospettiva occupazionale. Se poi aggiungiamo a questa delibera i 43 mln di euro disponibili come residuo del monte degli ammortizzatori sociali e destinati a favore di lavoratori in difficoltà, finanziamenti che la Commissione Regionale per l’Occupazione ha negli scorsi giorni e su nostra iniziativa deliberato di utilizzare per cassa integrati, operai agricoli, ecc. siamo di fronte ad un impegno davvero ragguardevole –circa 100 mln- che non trova corrispondenza in nessuna altra Regione d’Italia”.