http://fromtheskies.files.wordpress.com/2009/06/boeing_787.jpg“Con il Boeing 787 Dreamliner” decollato ieri ad Everett (Usa), è volata la Puglia”. La Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone esprime così la sua soddisfazione per la riuscita del volo inaugurale del velivolo più avanzato nel campo dell’aviazione civile lanciato dalla Boeing. Un aereo nel quale l’industria pugliese e la stessa Regione Puglia hanno una ruolo significativo. È infatti Alenia Aeronautica società del gruppo Finmeccanica a produrre la sezione centrale, la centro-posteriore della fusoliera e il piano di coda orizzontale dell’aereo, in pratica il 14% dell’intera struttura.

Lo fa anche grazie agli incentivi regionali che hanno messo a disposizione degli investimenti di Alenia fino ad oggi 53miloni 400mila euro di risorse pubbliche. In particolare lo stabilimento di Monteiasi-Grottaglie, che occupa circa 840 addetti ed http://www.aviationspectator.com/files/images/Boeing-787-Dreamliner-17.jpgè dedicato interamente al programma Boeing 787, realizza la sezione centro-posteriore n. 46 (nelle tre versioni da 10 a oltre 15 metri) e la sezione n. 44 (8,5 metri nella versione base). Lo stabilimento di Foggia, invece, centro di eccellenza di Alenia Aeronautica per la produzione di strutture in materiale composito e in fibra di carbonio, con i suoi 900 addetti realizza lo stabilizzatore orizzontale in fibra di carbonio composto da tre pezzi: uno centrale e due laterali lunghi 11 metri ciascuno. “Il 787 – ha sottolineato Loredana Capone – garantirà alla Puglia commesse per oltre 20 anni con un prodotto fortemente innovativo”. La novità principale del 787 rispetto ai velivoli delle generazioni precedenti è infatti il passaggio dall’alluminio al materiale composito in fibra di carbonio, che assicura prestazioni superiori in termini di leggerezza e di resistenza, con costi minori. Quindi un consumo di carburante inferiore fino al 20%, minore inquinamento e rumore e un maggiore comfort per i passeggeri.

{affiliatetextads 1,,_plugin}“Queste innovazioni – ha detto la Vice Presidente – sono frutto di un grande investimento della Regione Puglia che ha creduto nei progetti presentati da Alenia attraverso i Contratti di Programma. Alenia di Foggia ha già completato un programma da 41milioni (con 19milioni 600mila euro di risorse pubbliche). Inoltre la Giunta ha già dichiarato ammissibili altri progetti, a Foggia, per 53milioni e 40 nuove assunzioni (con circa 16mioni 800mila euro di fondi pubblici) e a Grottaglie per altri 53milioni e altri 40 posti di lavoro (con altri 17milioni di parte pubblica). Si tratta di programmi strategici realizzati attraverso gli incentivi regionali, che, per il settore dell’aerospazio, promuoveranno complessivamente più di 252milioni di investimenti, programmati da 14 imprese del Distretto Aerospaziale Pugliese, e incrementeranno l’occupazione di 650 nuove unità”. “Per questo – ha concluso Loredana Capone – il volo del Dreamliner è un successo dell’eccellenza pugliese”.