http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/campania/media/foto/2009/10/21/fiore--190x130.jpgOramai siamo in fase avanzata. Saranno rifatte, adeguate e potenziate 11 strutture tra Poliambulatori, Sedi di 118, strutture riabilitative, Sedi di Distretto Socio-Sanitario a Taranto e nella provincia jonica. La somma messa a disposizione della Regione Puglia è di 23,85 milioni di euro. Manca solo l'Accordo di Programma tra Regione Puglia e Asl conseguente alla Delibera di Giunta Regionale °1883 del 20 Ottobre 2009. L'accordo di programma è il documento necessario per l'erogazione materiale delle risorse, l'individuazione delle responsabilità e la definizione dei tempi degli interventi.

Va fatto notare che gli interventi programmati sono già dotati di progettazione esecutiva e riguardano immobili già di proprietà della ASL o dei Comuni. In questo caso, sono stati già perfezionati gli atti che ne assegnano la disponibilità alla Azienda Sanitaria Locale. La sfida per noi sarà quella di accelerare quanto più possibile l’affidamento e l’avvio degli interventi, l’avanzamento dei lavori, la certificazione della spesa. E' una pietra miliare questa nell'ambito di quella politica di sanità portata a "casa" che siamo riusciti a porre.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Nel capoluogo assicurato il Potenziamento tecnologico del Poliambulatorio del Quartiere Salinella per 1,6 mlioni di €. Il Padiglione SS. Crocifisso (già Ospedale Vecchio) sarà riqualificato con una spesa di due milioni e mezzo di €. Poi 7,7 milioni di € per la fornitura e l'installazione di nuovi impianti in tutti i Poliambulatori dei 7 Distretti in cui è suddivisa la Provincia di Taranto. Ingente il finanziamento destinato a Grottaglie: 2,5 milioni di € per il completamento, riattamento e la riqualificazione strutturale di Villa Castelli con servizi ambulatoriali nell’area della riabilitazione. Ancora ci sara l'adeguamento dello stabile di Marina di Ginosa attualmente adibito a sede della Delegazione Comunale. Pur continuando a funzionare come tale ospiterà nuovi servizi di distretto e il 118. Spesa prevista 1,3 milioni di euro. Non è stata dimenticata Laterza che da sempre lotta almeno per avere un medico sempre disponibile a bordo delle sue autoambulanze, bandi che continuano ad andare deserti ma sempre reiterati dalla ASL.

Sarà ristrutturato ed ampliato il Poliambulatorio di Laterza con la realizzazione di ulteriori servizi distrettuali e consultoriali con la spesa di 700.000€. Castellaneta potrà adeguare e ampliare CREIA, una struttura riabilitativa psichiatrica per altri 700.000€. Massafra con 250.000€ metterà a norma il suo Distretto Socio-Sanitario e aprirà uno sportello (PUA) per la risoluzione delle problematiche socio-sanitarie più complicate. Dall'altro versante Crispiano potrà usufruire di 1,8 milioni di € per il suo Poliambulatorio ceduto in comodato gratuito dal Comune alla ASL. E Manduria con un finanziamento record di 4,8 milioni di € potrà finalmente avere la nuova sede del Distretto Socio-Sanitario e del Consultorio Familiare. Come si vede a quello che è stato uno sforzo corale della strutture tecniche della Asl è corrisposto l'impegno politico ed economico della Regione Puglia guidata dal centrosinistra.

http://paolocostantino.blogspot.com/