Si tratta di 1680 operatori dell’istruzione: 400 collaboratori scolastici ed amministrativi e 1280 docenti. Sono già pubblicate sui siti web degli Uffici Scolastici provinciali le graduatorie degli insegnanti e del personale ATA ed amministrativo che, partecipando a “Diritti a scuola” potrà essere impegnato e retribuito grazie ai 25 mln di euro stanziati dalla Regione.