http://www.claudiocaprara.it/mediamanager/sys.user/38949/Umberto%20Bossi.jpgNella prossima settimana uscirà la fiction "Barbarossa" trepidamente voluta dal leader maximo Umberto Bossi tanto per dare un po di ideologia al suo partito "Lega Nord". Ormai da venti anni si dichiara contro Roma Ladrona e contro gli Sprechi dello stato centralista ripetendo una solfa giornalmente alla quale molte persone in buona fede abboccano, ma oramai da venti anni si comporta poi in modo diametralmente opposto sperperando soldi e prendendo in giro per primi i suoi stessi elettori. Inutile ricordare le ultime vicende della banca leghista fallita, dell'aeroporto di Malpensa oramai agli sgoccioli, delle fabbriche del nord che chiudono e degli imprenditori che si suicidano.

Ma ora si è raggiunti in limite, per far contento l'Umbertone Nazionale la RAI ha girato il film da lui tanto sognato, "Barbarossa" costato ben 30 milioni di euro, sessanta miliardi di lire a cura di un tale Martinelli. Cosa si sarebbe potuto fare con trenta milioni di euro lo sappiamo tutti, ma ai leghisti piace sperperare i soldi pubblici così.

Così ieri il gran consiglio leghista assieme al Premier Utilizzatore Finale si sono incontrati per vedersi in anteprima il film pagato con i soldi di tutti noi. Bene, la prossima settimana la fiction della RAI sarà disponibile a tutti, immagino già milioni di telespettatori che si guarderanno Barbarossa e immagino che con questi trenta milioni di euro buttati nel cesso, l'economia italiana si rialzerà e sicuramente. Grazie alla fiction inoltre gli operai della Adelchi di Tricase (500 posti di lavoro che rischiano di scomparire nel nulla) certamente conserveranno il loro posto di lavoro.

PS: il film è stato girato in ROMANIA con comparse RUMENE tanto per risparmiare sui soldi. Ogni commento è inutile. Difatti le affermazioni del registra Martinelli si commentano da sole: Qui posso permettermi una troupe di 130 persone, solo 15 gli italiani, i capisquadra. Qui ho a disposizione migliaia di comparse, cavalli e stuntman a bizzeffe. Un macchinista in Italia costa 1500 euro al giorno, qui 300. Da noi dopo nove ore scatta lo straordinario, qui non esistono limiti d’orario. Per la manovalanza si usa lo “zingarume rumeno” a 400, 500 euro la settimana"

Insomma, grazie mille Umbertone !