Oggi sarà firmato l'accordo intergovernativo tra Italia e Francia per la costruzione di 4 centrali nucleari in Italia da 1.600 MW l'una che si perfezionerà con le firme del Presidente Berlusconi e di Sarkozy...

Di contorno a questi accordi putroppo c'è anche il DDL Scajola che provvede a normare la materia indicando anche i siti dove le centrali verranno realizzate che si trova oramai in dirittura di approvazione da parte del Parlamento. Crediamo che sia arrivata l'ora della mobilitazione generale contro l'ennessima porcata del Governo.

Avetrana ha una luna tradizione antinucleare (aspettiamo la decisione del Consiglio Comunale ancora), da qualche {affiliatetextads 1,,_plugin}settimana la Provincia ha dichiarato il territorio ionico denuclearizzato, la Regione ha dichiarato ufficialmente la contrarietà alla localizzazione di impianti in Puglia. Ma per quanto mi riguarda non ci devono essere impianti in nessuna parte d'Italia.

La corsa all'atomo è una strategia perdente che Scajola ripercorre per chissà quali interessi. Attenzione gente, che ora si inizia a fare sul serio!