http://www2.regione.veneto.it/videoinf/rurale/03/03img/Zaia%20a%20torino.jpgZaia esimio ministro della Lega Nord che tanto ha fatto per l'agricoltura (del nord) aiutando gli agricoltori (del nord) che avevano problemi con le multe dell'Unione Europea per lo sforamento delle quote latte e che nulla ha fatto verso l'attuale crisi agricola (che colpisce le piccole e piccolissime aziende del sud) è proprio un furbacchione. La Lega Nord si sa ha provveduto a votare ad occhi chiusi la legge che ha reintrodotto il nucleare in Italia e proprio ieri hanno determinato quali devono essere i criteri grazie ai quali scegliere la localizzazione geografica delle centrali. Chiaramente una pagliacciata visto che i siti sono stati già decisi e tenuti in cassaforte dall'Enel....

Comunque Zaia è di fatto candidato per la Presidenza della Regione Veneto e proprio oggi ha comunicato alla stampa di avere dubbi sulla localizzazione della centrale nucleare nella zona di Rovigo e nel Veneto in generale. Guarda caso il moderno e fiducioso popolo del nord che a detta del Governo vedeva nel nucleare la panacea di tutti i mali ora comincia ad avere qualche dubbio vedendo che la centrale forse arriva nel proprio orticello. Allora ministro Zaia come la mettiamo? Voi della Lega volevate per caso che il nucleare fosse reintrodotto in Italia e che le centrali fossero localizzate tutte al Sud e in Sardegna?

{affiliatetextads 1,,_plugin}Voi grandi operosi uomini del Nord che avete tanto criticato i movimenti che si oppongono alla Tav e al nucleare che assieme alla sinistra compongono il cosiddetto "partito del no" ora cominciate a porvi qualche domanda?  Guarda caso quando il problema si sposta verso il vostro elettorato e verso il vostro garage della vostra bellissima villetta di campagna? Pensate di fare i furbi e di mettere nel sacco l'Enel non sapendo che l'Enel non guarda in faccia a nessuno?

Poveri allocchi. Senza voler offendere la spece dei volatili, si intende.