http://1.bp.blogspot.com/_vWPhk1DIow8/SgDDmXL5nCI/AAAAAAAAA50/iKWX521h82Y/s400/berlusconi+clown.jpgViviamo in un Paese con il Governo di Pulcinella. Il Governo delle false promesse fatte per fare audience e che puntualmente vengono smentite. Dal Brunetta giornaliero contro la pubblica amministrazioni fino ad arrivare al grande capo Berlusconi, non tralasciando fenomeni mediatici quali Carfagna,Maroni,Brambilla e l'immancabile Sandro Bondi. Non che i ministri qui non citati siano migliori, solo che sinceramente, questi sono quelli che per primi mi vengono in mente. Giornalmente c'è un Maroni che parla contro gli immigrati e loda i grandi successi nella sicurezza. Peccato che nessuno se ne sia accorto e nessuno sappia di cosa effettivamente il Ministro stia parlando...

{affiliatetextads 1,,_plugin}Come dimenticare i circa 40.000 agenti di pubblica sicurezza scesi in piazza per protestare per i tagli al comparto? E' una cifra significativa questa che vi ho appena detto visto che sono pressapoco 100.000 gli addetti delle forze dell'ordine. E togliendo quelli che prestavano servizio e che quindi non potevano manifestare possiamo con ragionevole certezza affermare che la stragrande maggioranza dei lavoratori non condividono quanto fin qui svolto dal Maroni. Non è certo degno di un paese civile che le forze dell'ordine debbano anticipare le spese per acquistare la carta per le stampanti o per farehttp://www.irispress.it/immagini/Politica/Cota.jpg il pieno alle autovetture di servizio. Ma tant'è che la Lega Nord invece che dare risposte su questi temi insegue i facili reclami della caccia al clandestino (tipo l'operazione White Christmans di un Comune della Pianura Padana) casa per casa, salvo poi chiudere le aziende che impiegano italiani per riaprirle (come a Padova) con lavoratori dell'Est accontentabili con salari più bassi.

Qualche giorno fa Scodinzolini, pardon, Minzolini ha dato almeno 20 minuti di spazio al Berlusconi per la sua propaganda quotidiana in quel momento incentrata su: "riduzione IRPEF". Dopo di che per almeno un paio di giorni Tg e Giornali di Famiglia (non Cristiana) danno grande risalto alla notizia in quanto pur essendo in crisi, il Governo riusciva a diminuire le tasse. Fino a giungere nella serata del 25 Novembre dove il relatore del testo della finanziaria alla Camera dice che per il taglio dell'IRPEF, dell'IRAP e della Cedolare Secca sugli Affitti non se ne fa niente quest'anno. Se ne parla, forse, l'anno prossimo.

http://1.bp.blogspot.com/_q9BsebZ5D-k/SlxLTWI1MYI/AAAAAAAABwk/GwpHOK2FGpQ/s320/terzo%2Bmara%2Bcarfagna%2Bcalendario%2Bnuda%2Bun%2Banno%2Bdi%2Bgoverno%2Bpari%2Bopportunit%C3%A0.jpg

Per la Carfagna stendiamo un velo pietoso, nessuno ha ancora capito le motivazioni per le quali siede nella prestigiosa poltrona. O meglio qualcuno lo ha capito ma sono sempre i più maliziosi. Qual è stata la grande svolta della Carfagna? La meravigliosa "Scatola Rosa" che ha già rivoluzionato la vita delle appartenenti al gentil sesso. La scatola rosa per chi (tra i pochi presumo) non lo sapesse è un rilevatore satellitare regalato a 1.000 fortunate (su circa 25 milioni) che consente in caso di pericolo di schiacciare un tasto ed essere localizzate. Peccato che sia arrivata tardi la ministra, già dai primi del '90 esistono dei pratici aggeggi denominati "telefoni cellulari" con i quali la persona in pericolo può chiamare comodamente il 112. Aspettiamo comunque (visto che è passato 1 anno dalla famosa iniziativa) che la "scatola rosa" venga donata alle restanti 25.000.000 di cittadine italiane. Dopo questa fantastica iniziativa ha pensato pure di scrivere un libro sul suo primo anno di attività ministeriale.

http://www.wlfclub.it/wp-content/uploads/2007/12/michela_vittoria_brambilla_2.jpgCon la Brambilla apriamo un capitolo molto serio che dovrebbe essere quello della maggiore fonte di introiti italiana: il turismo. A parte che il ministero del turismo era stato abolito con referendum visto che la competenza è presocchè regionale ed è stato riattivato solo per dare una poltrona alla instancabile rossa che di turismo ne capisce quando chi vi scrive di aeronautica (fa specie che questo accada con Governi che si autoproclamano "federalisti"). Ma tant'è che lo teniamo e ora ce lo godiamo. Come dicevo grandi novità con la Brambilla ministro del Turismo. E' stato partorito il grande slogan "Magic Italy" con annesso sito Italia.it con decine di milioni di euro. Risultati? Flessione del turismo come mai si era visto in Italia nonchè eliminazione dalla faccia di internet del portale che dovrebbe presentare il nostro paese al mondo. A quanto pare poche centinaia di visitatori al giorno si avventurano su sito ufficiale dello Stato Italiano. Probabilmente faccio più visite io con questo blog!

Chi è rimasto della mia lista? Ah Sandro Bondi, boh non so che dire su di lui perchè da quando si è insediato non ha fatto praticamente un tubo. Nemmeno un comunicato stampa.

Praticamente le due leve (turismo & cultura) che dovrebbero trainare il sistema Italia stanno in mano a due incompetenti. Non che gli altri Ministri ci capiscano granchè nelle loro mansioni, ma almeno non fanno a gara a mostrare le gambe e le mutande in tv.

Antonio F.