“Bene che il Ministro Prestigiacomo tolga il tetto di 8mila Mw per la produzione di energia fotovoltaica, ma non basta a salvare decine di migliaia di posti di lavoro e lo sviluppo dell’imprenditoria legata alle energie pulite”. Così Legambiente commenta la dichiarazione del Ministro dell’Ambiente in merito al cosiddetto dlgs Rinnovabiliche, dopo il pre-consiglio di oggi, approderà in Consiglio dei ministri giovedì 3 marzo. “Ci chiediamo se il Ministro Calderoli abbia davvero letto i contenuti del decreto legislativo con cui si vieta ai regolamenti comunali e alle leggi regionali di intervenire autonomamente in materia di rinnovabili – ha commentato Edoardo Zanchini, responsabile Energia e infrastrutture di Legambiente –.

 

Read more ...

Il Governo e la maggioranza berlusconiana che non mette le mani nelle tasche degli italiani (frase ripetuta a memoria da tutti gli appartenenti a questo Governo) ha approvato il famoso "decreto milleproroghe" . Nel decreto milleproroghe ovviamente vi è lo stanziamento necessario a rinviare il pagamento delle quote latte che non possiamo non definire una ottima misura di sostegno all'agricoltura che praticamente serve solo a finanziare qualche centinaio di aziende Lombardo - Venete togliendo una montagna di risorse all'interno comparto agricolo formato da centinaia di migliaia di aziende piccole e grandi.

Come dicevamo, il governo che non aumenta le tasse ha d'ufficio aumentato di 1 euro il biglietto del cinema dal 1 Luglio 2011 (quindi da dopo le amministrative con relativi ballottaggi ovviamente). Cari lettori se il biglietto già era abbastanza caro e si aggirava sugli 8 euro sappiate che dalla prossima estate per guardare un film in poi dovrete portarvi almeno 9 euro.

Così Berlusconi ha deciso.

VENEZIA - ''Le ipotesi del nucleare in Veneto sono solo voci fatte circolare da quelli che devono dare una ragione di vita ai propri comitati''. Lo ha detto Luca Zaia, governatore del Veneto, sull'ipotesi di centrali nucleari in regione.

''La verita' e' che il Veneto non ha assolutamente nessuna candidatura per una centrale nucleare - ha sottolineato - a dire 'no' e' il suo Presidente e cioe' il sottoscritto''.

Fondi neri Mediaset, Berruti condannato a 2 anni e 10 mesi

Il deputato pdl Massimo Maria Berruti è stato condannato a due anni e dieci mesi di reclusione per riciclaggio nel processo milanese d'appello sui presunti fondi neri Mediaset. La richiesta formulata dal sostituto procuratore generale Laura Bertolè Viale era stata di tre anni di reclusione e di 6mila euro di multa.

Il processo era nato da uno stralcio del procedimento principale sulle presunte irregolarità nella compravendita dei diritti televisivi di Mediaset - nel quale è imputato per frode fiscale, fra gli altri, il premier Silvio Berlusconi - e che riprenderà lunedì prossimo davanti ai giudici della prima sezione penale. L'11 gennaio scorso la Cassazione aveva annullato con rinvio la sentenza della Corte d'appello di Milano che aveva in parte assolto e in parte dichiarato prescritto il reato per Berruti.

Read more ...

L'Italia sprofonda nella vergogna. Per anni Gheddafi è stato l'amico privilegiato di Berlusconi che si sa, fa politica estera con i bunga bunga e le pacche sulla spalla. Fior di quattrini pubblici (miliardi di euro) sono stati donati al dittatore libico per ragioni che non sono del tutto chiare, fior di aziende in Italia sono state messe nelle mani più o meno dirette del Ràis e fior di aziende sono state inviate in Libia con investimenti che rispetto a tutto quello che sta succedendo si sono risultati totalmente sbagliati. Una politica estera quindi che definire inconsistente e barbara è dir poco e con la gente che muore per le strade bombardata dal cielo come si fa con i carri armati invece che porci la domanda di come aiutare le popolazioni che si ribellano a decenni di tirannia, il Governo con annesso ministero degli Esteri Frattini e il TG1 ci propinano continuamente lo spauracchio dell'immigrazione clandestina.

Read more ...

In Italia benchè la destra rimasta a sostenere un leader insostenibile dica tutti i giorni di voler dare il via alla rivoluzione liberale nemmeno fossimo negli anni di Giolitti procede lentamente verso la costruzione dei un regime totalitaristico. Nella visione ovviamente malata di Berlusconi e di chi lo sostiene il leader e lo Stato sono la stessa identica cosa. Il leader rappresentante istituzionale della nazione è in realtà colui che usa e piega le istituzioni al proprio volere perchè effettivamente è difficile oggi tracciare la linea netta per rimarcare dove finisce la proprietà del Cavalierec e dove inizia la pubblica amministrazione e l'Istituzione, con la I maiuscola. D'altronde se così non fosse non si riterrebbe nemmeno il migliore amico di Mubarak, Ben Alì, Putin e Gheddafi.

Read more ...

 Per il Gip di Milano, Silvio Berlusconi deve essere processato con rito immediato. Lette le carte della Procura milanese, Cristina Di Censo ha disposto il giudizio immediato per il premier, accusato dei reati di concussione e prostituzione minorile nell'ambito del caso Ruby. Il Gip ha inoltre fissato l'udienza: si terrà davanti alla quarta sezione penale il prossimo 6 aprile alle ore 9,30. Dove Berlusconi sarà giudicato da tre donne, stando a quanto comunicato dalla cancelleria della quarta sezione penale: i magistrati Carmen D'Elia, Orsola De Cristofaro e Giulia Turri

Read more ...

"Ripristinare l'immunita' parlamentare e ridare equilibrio al sistema e ai poteri dello Stato". Lo sostiene Gaetano Quagliarliello, vice capogruppo Pdl al Senato, in una intervista sul Tempo. ''Liquidare come 'spirito di autoconservazione della casta' i ripetuti voti con cui in diverse circostanze il Parlamento ha preservato lo spazio della politica e la sovranita' popolare da incursioni giudiziarie, significherebbe non aver compreso la reale posta in gioco'', sostiene.

Read more ...

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ''non vede'' spazi per l'insediamento di centrali nucleari nel territorio della Regione. E' quanto ha affermato a margine della conferenza Mce su traffico, mobilita' ed energia in Assolombarda.

Quanto all'inquinamento dell'aria, Formigoni ha commentato che ''il bel tempo non ci sta aiutando''.Il presidente Formigoni ha sottolineato che ''in Italia si possono realizzare 4-5 centrali nucleari'', come il governo italiano ''ha saggiamente deciso''.

''La nostra posizione - ha aggiunto - e' nota, riteniamo che si debba dotare il Paese di centrali nucleari e quando il governo italiano sara' pronto discuteremo con le regioni per l'individuazione dei migliori siti''. Riguardo la Lombardia, la regione da lui presieduta, ''dalle informazioni che ho - ha sottolineato - e che mi sono fatto dare non pare al momento che ci siano siti adeguati''.

Periodo sfortunato per il premier italiano, Silvio Berlusconi. Tutti i suoi migliori amici sono stati gentilmente fatti accomodare alla porta dopo decenni di regime e sopraffazioni alle spalle della povera gente. Certo c'è da dire che Berlusconi le amicizie se le cercava con il lanternino, Ben Alì che è stato cacciato dalla Tunisia che governava da molti decenni, Mubarak cacciato dall'Egitto dopo altrettanti decenni di regime e pare che ora la stessa sorte stia toccando all'amicone personale Gheddafi. Vi è infatti una estesa e strutturale rivolta del popolo libico contro il regime tanto che secondo le ultime notizie il ràs sarebbe addiriturra partito dalla Libia per raggiungere un Paese straniero.

Read more ...

Gli irriducibili delle quote latte, quelli che finora non hanno versato il becco di un quattrino allo stato per le multe subite, potranno beneficiare dell'ennesima proroga per evitare di pagare il dovuto. E, soprattutto, per scansare i procedimenti esecutivi di Equitalia, almeno fino al 30 giugno 2011. Solo che, stavolta, a finanziare la dilazione saranno anche i malati di cancro. Già, perché in base a quanto previsto dal maxiemendamento al decreto mille-proroghe, oggi al voto di fiducia del senato, i cinque milioni necessari a dare copertura finanziaria alla riapertura dei termini di adesione alla rateizzazione, verranno prelevati da un fondo di 50 mln di euro, istituito dalla Finanziaria 2011 per «interventi urgenti finalizzati al riequilibrio socio-economico, allo sviluppo dei territori, alle attività di ricerca, alle attività di assistenza, ricerca e cura dei malati oncologici e alla promozione di attività sportive, culturali e sociali».

Read more ...