http://www2.regione.veneto.it/videoinf/rurale/010/010img/zaia_psr.JPGNon c’è alcuna candidatura del Veneto, al momento, per ospitare una centrale nucleare: lo ha affermato il presidente della giunta regionale del Veneto Luca Zaia che ha definito «puro diletto» ogni discussione su questo argomento. «Io», dice, «ho condiviso la scelta e i criteri del nucleare, ma in questo momento non esiste una candidatura del Veneto». Il presidente della giunta regionale osserva che il territorio regionale è molto antropizzato, ricco di insediamenti umani: «Difficilmente, dalla mia esperienza del Veneto, ci vedo uno spazio adatto all’insediamento di una centrale. Se qualcuno lo vede», prosegue, «ce lo dirà e vedremo di capire dove identifica questi spazi».

Read more ...

"http://fabrizio.castagnotto.it/2008/05/14/iPhone-Parlamento-Stefania-Prestigiacomo.jpgQuella sul nucleare e' una scelta che il Governo ha fatto e portera' avanti convintamente" anche dopo le dimissioni del ministro per lo Svluppo economico. Lo ha assicurato il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, a margine della presentazione della festa delle oasi del Wwf, tenutasi in questa mattina presso la sede Rai di viale Mazzini.
"Quello svolto da Claudio Scajola - ha proseguito Prestigiacomo - e' un lavoro importante che va portato avanti col massimo impengno".

Read more ...

Bankitalia e le manovre della cricca  Nel mirino 15 nuove Il capitolo relativo agli appalti pubblici (in special modo il filone legato ai grandi eventi) non smette di riservare amare sorprese alla maggioranza di governo. Ve la ricordate la "cricca di banditi" che pilotava gli appalti relativi alla ricostruzione, al G8 e ai grandi eventi gestiti dalla Protezione Civile? Qualche mese fa ci fu lo scoppio dello scandalo con l'arresto di Balducci (Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici), di Maurio della Giovanpaola e Mario De Santis (dipendenti del Dipartimento di Sviluppo e Turismo della Presidenza del Consiglio dei ministri) e dell'imprenditore collegato ad esponenti della maggioranza di governo, Anemone. Finirono invece nel registro degli indagati Bertolaso e il suo vice nella protezione civile, Denis Verdini coordinatore del Pdl proprio ieri indagato anche per altri appalti in Sardegna e il Procuratore aggiunto della Repubblica di Roma Achille Toro...

Read more ...

http://media.panorama.it/media/foto/2009/05/15/4a0d64b9acee1_zoom.jpgPer la serie le contraddizioni in seno al popolo della libertà, la Corte dei conti ha bocciato due nomine a direttore generale del ministero dell’Ambiente - guidato dall’ex titolare per le Pari opportunità Stefania Prestigiacomo - per mancata tutela delle quote di genere e per mancato rispetto delle norme contenute nel cosiddetto decreto Brunetta: e chi ha firmato il decreto governativo con cui è stato assegnato l’incarico? Dal ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta.

Read more ...

Denis Verdini (Photomasi)Denis Verdini, uno dei coordinatori nazionali del Pdl, è indagato dalla procura di Roma per corruzione nell'ambito dell'inchiesta riguardante un presunto comitato d'affari che si sarebbe occupato, in maniera illecita, di appalti pubblici, in particolare dei progetti sull'eolico in Sardegna. L'INDAGINE - L’iscrizione di Verdini sul registro degli indagati è stata decisa dai responsabili degli accertamenti, i pm Ilaria Calò, Rodolfo Sabelli ed il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo. Nei giorni scorsi è stata anche perquisita la sede del Credito cooperativo fiorentino, di cui Verdini è presidente.

Read more ...

statfjord1 TARANTO - Shell Italia ha ottenuto dall’Ufficio Nazionale Minerario Idrocarburi Geotermia del Ministero dello Sviluppo Economico l’accettazione di due istanze di permesso di ricerca offshore nel Golfo di Taranto, presentate lo scorso novembre. E’ quanto si legge in una nota diffusa in tarda mattinata dall’Agenzia Asca. Ad annunciarlo è stata la società precisando che di tratta dei blocchi ‘’d73F.R.-SH’’ (Mare Jonio, zona F) e ‘’d74F.R.-SH’’ (Mare Jonio, zona D e F), che coprono un’area di 1356 km quadrati. Shell “confida di poter eseguire presto una campagna di acquisizione sismica dei dati; i dati raccolti con l’attività sismica saranno la base per valutare ogni decisone su eventuali pozzi esplorativi”.

Read more ...

http://www.dogliani.eu/anobii/map/conigli/grano.jpgE' veramente uno scandalo che l'Authority Alimentare venga dichiarato ente inutile e in tal mondo venga evitata la sua costituzione a Foggia, grande granaio d'Italia. Ancora una volta il Governo leghista si è contraddistinto per la sua avversità al Sud e daltronde da un Governo con Calderoli ministro della semplificazione (in realtà è un odontotecnico) e Galan (ex Presidente della Regione Veneto) ministro dell'agricoltura non poteva andare diversamente. Il vecchio ministro Zaia aveva premuto affinchè l'Authority andasse a Verona (non si sa ancora il motivo) e tanto hanno fatto che alla fine, pur di non darla vinta ai territori del meridione hanno anzi preferito cancellare l'Authority che insediarla nella sua patria naturale, Foggia...

Read more ...

http://static.sky.it/static/contentimages/original/sezioni/tg24/economia/2009/12/09/claudio_scajola_lp.jpgROMA - Claudio Scajola si dimette. Travolto dalla vicenda della compravendita, con presunti fondi neri, di una casa al Colosseo  il ministro dello Sviluppo economico ha annunciato la rinuncia all'incarico di governo. "Per difendermi", ha detto in conferenza stampa, "non posso continuare a fare il ministro come ho fatto in questi due anni". Scajola aveva resistito fino all'ultimo, ma alla fine la sua posizione è diventata insostenibile, costringendolo ad anticipare il rientro dalla Tunisia e a convocare i giornalisti per annunciare il passo indietro. "Da dieci giorni sono vittima di una campagna mediatica senza precedenti", ha detto ancora. "Vivo una grande sofferenza".

Read more ...

http://vaiattila.files.wordpress.com/2008/08/2giu-qrnl70_renato-brunetta_friend_exc.jpgAncora una volta il federalismo da operetta mostra la sua vera faccia nordista. Ancora una volta il Consiglio dei Ministri, questa volta su proposta del federalissimo Brunetta (appena trombato come sindaco a Venezia) ha impugnato una legge della Regione Puglia. Solo che questa volta riguarda non un aspetto giurisprudenziale, ma la vita di 8.000 precari della Sanità. Visto che con la legge regionale di qualche mese fa si stava procedendo all'internalizzazione dei precari della sanità, donando una vita stabile a migliaia e migliaia di lavoratori facendo risparmiare anche le asl di Puglia il Consiglio dei Ministri più federalista degli ultimi 150 anni ha pensato bene di impugnare dinnanzi la Corte Costituzionale la legge che sancisce l'internalizzazione, riportando incertezza nuovamente tra 8.000 famiglie...

Read more ...

Scajola, le  carte che accusano "Per la casa da lui tutti  i  soldi"

Si fa macroscopica la menzogna di Claudio Scajola. Quattro testimonianze, un atto notarile e numerose tracce bancarie documentano ora che il ministro per lo Sviluppo economico conosceva la provenienza degli 80 assegni "neri" che, nel luglio del 2004, per un valore di 900 mila euro, pagarono più della metà della sua casa al 2 di via del Fagutale. Le testimonianze - oggi agli atti dell'inchiesta di Perugia sulla "cricca" dei Grandi Appalti - provano che di quegli assegni, il giorno del rogito, il ministro era materialmente in possesso. Di più: dimostrano che Scajola, pure assolutamente consapevole del prezzo reale di vendita - 1 milione e 710 mila euro - di quel magnifico appartamento che affaccia sul Colosseo, dispose che quella cifra venisse dissimulata, dichiarando di fronte a un notaio che era pari a soli 600 mila euro.

Read more ...

http://www.lastampa.it/redazione/cmssezioni/politica/200805images/scajola.jpgNon si sa ancora cosa aspetti il ministro Scajola a trarre le conclusioni e a presentare le sue dimissioni visto che la sua storia non sta proprio in piedi. Non è possibile che nel 2004, in pieno boom del mattone e con i palazzinari che scalavano il Corriere della Sera il prezzo di una casa di 180 metri quadri vicino al colosseo era di soli 600.000 euro. Il ministro ha dichiarato di aver acceso un mutuo di 600.000 euro per far fronte al costo della sua casa, che testuali parole, era al prezzo di mercato. Ma vediamo qual'è il prezzo di mercato di una casa vicino al colosseo ora a Roma, sottolineando tra l'altro che attualmente il prezzo al metro quadro è notevolmente diminuito in quanto non stiamo un periodo particolarmente adatto per gli investimenti sul mattone...

Read more ...

Alemanno e  PolveriniLa Polverini Story va sempre peggio. Catapultata in men che non si dica dagli studi di Floris a quelli della Politica come volto nuovo ed innovativo del centrodestra laziale si è dimostrata invece per quella che è, facilmente influenzabile, incapace di prendere proprie decisioni in contrapposizioni ai ràs romani del partito, inesperta a volte veramente così ingenua che è lecito chiedersi se lo faccia apposta o crede ancora di stare a guidare il sindacato di 100 tessere dell'UGL. Fatto sta che dopo la grande performance di Latina che ha portato alle dimissioni del sindaco Zaccheo fino ad arrivare al capolavoro della giunta regionale che ha portato all'estromissione dell'Udc dalla maggioranza...

Read more ...

http://spacepress.files.wordpress.com/2009/11/alfano.jpgAncora una volta i problemi personali del premier vengono sopra ogni cosa, addirittura sopra la grave crisi finanziaria internazionale che minaccia di coinvolgere l'Italia, come se già non fosse abbastanza coinvolta per la crisi economica che le aziende stanno attraversando. Il debito della Grecia è molto alto e la solvibilità della stessa è molto basso. Ciò significa crisi finanziaria, crisi di flussi di cassa verso gli investitori in Grecia e crisi alle nazioni che sono esposte pesantemente verso la Grecia. Analoghi problemi, anche se meno gravi li ha il Portogallo.

Read more ...