Abbiamo la responsabilità di andare oltre la logica degli accordi e di costruire, con Nichi Vendola, una nuova alleanza per una proposta politica vincente e ancora più audace e coraggiosa.

Con la Puglia non si scherza. Fa bene il presidente Vendola a chiarire subito che il futuro della Puglia non è merce barattabile sul tavolo degli accordi nazionali.

Ieri Nichi, durante l'assemblea nazionale del suo partito ha parlato alla stampa di una sua possibile discesa in campo in solitario.

{affiliatetextads 1,,_plugin}Comprendo le ragioni del Presidente. C'è un patrimonio da difendere. Ed è il patrimonio di cambiamento accumulato, nonostante le difficoltà e gli errori, in questi anni di governo regionale. Un patrimonio che ha consentito alla Puglia di cominciare a scrivere un'altra storia.

Ma sono sicuro che tale eventualità non si renderà necessaria.

E per me è chiaro.

Sul PD ricade la responsabilità di andare oltre la logica degli accordi e di costruire, innanzitutto nella società, una nuova alleanza che coaguli le energie vitali della nostra regione.

Sul PD ricade la responsabilità di formulare, con Nichi Vendola, una proposta politica vincente ancora più audace e coraggiosa.

Su quel patrimonio dobbiamo continuare a investire. Certo insieme alle nuove forze politiche con cui condividere la medesima prospettiva di cambiamento.