L'onorevole Boccia candidato del Pd. Come al solito il Pd ha scelto ma non lo lascia intendere.

L'onorevole Boccia candidato del Pd. Come al solito il Pd ha scelto ma non lo lascia intendere.

Continua il balzello di nomi in capo al PD. Dopo la sventurata ipotesi Emiliano resa impraticabile dal fatto che Michele è sindaco di Bari, non vuole essere costretto alle dimissioni e nello stesso tempo il PD non voleva leggi ad-personam (domandina: e allora perchè lo hanno candidato?) si è arrivati oggi al nome di Boccia. Ufficialmente a Boccia non è stata assegnata la candidatura, ma un patetico "mandato esplorativo" per verificare la costruzione della grande coalizione intorno ad un nome. Quale nome? Il suo ovviamente...

Il caro Francesco era partito da lontano tuonando fulmini e saette contro Vendola da un anno a questa parte lamentandosi di errori che in verità erano stati commessi dal suo partito. Vaneggiando, ancora dopo cinque anni, di primarie truccate e della mancata Presidenza che a lui sarebbe dovuta andare, ha inondato i giornali di comunicati stampa chiedendo una nuova coalizione e un nuovo nome da proporre alla Presidenza. Quale nome? Il suo ovviamente!

{affiliatetextads 1,,_plugin}Già nella scorsa riunione del PD prima di Natale nella votazione tra "Emilianisti" e "Anti-Emilianisti" si era intrufolato lui con il suo gruppetto dichiarando di astenersi dal votare, perchè probabilmente lui non voleva che venisse candidato nè Vendola, nè Emiliano. Indovinate un po per chi patteggiava? Un candidato che si è auto imposto lavorando contro il centrosinistra, contro Vendola e contro Emiliano.

Oramai non mi stupisco più di nulla, spero solo che questa farsa del mandato esplorativo duri il meno possibile e il PD decida cosa voglia fare. Noi una certezza la teniamo e si chiama Nichi Vendola. Di persone al quale brucia dietro e cova rancora e ambizione personale sinceramente non ne sentiamo il bisogno.