Regionali, l'Udc con il Pdl e Ria candidato?

Regionali, l'Udc con il Pdl e Ria candidato?

Si susseguono le notizie negli ambienti politici in vista delle elezioni regionali del 2010. Da qualche giorno circola la strana notizia del possibile accordo Pdl-Udc che vedrebbe come candidato proprio un esponente dei centristi, o meglio un nuovo esponente dei centristi che prima era parte organica del centrosinistra...

{affiliatetextads 1,,_plugin}Proprio così, stiamo parlando dell'ex Presidente Ria, ex Partito Democratico, ex neo-Pdl durante le Provinciali del 2009, poi gruppo misto fino a trovare la sua collocazione nel partito di Casini. Ma attenzione, questa sarebbe una decisione di ripiego visto che Casini spera ancora nel D'Alema che sappia riproporre l'alleanza per il sud con il centrosinistra. Infatti il capo dell'Udc vorrebbe che Vendola si faccia da parte affinchè si possa scegliere un altro candidato Presidente. Vendola non è visto di buon occhio ma è voluto come parte integrante della coalizione se non fosse per il suo alto peso elettorale.

Quello che mi chiedo è cosa ci sia di morale in questo tipo di politica che non propone idee e programmi ma solo becero mercanteggio. Casini vuole il centrosinistra ma non con il candidato uscente, nel frattempo avvisa Fitto che se non trova l'accordo con la sinistra sarà ben felice di approdare dalle parti del Pdl, intanto D'Ambrosio (candidato in pectore) del Pdl è tenuto sulla graticola perchè in caso di futuro accordo con l'Udc il suo nome sarebbe il primo a cadere.

Ma la dignità politica dove è andata a finire? Che ha da dire D'Ambrosio visto che il suo nome è alla fine dei conti un nome di ripiego? E Casini che ha da dire su questo suo mercanteggiare che ha veramente dello squallido?

Ma soprattutto cosa ne pensano gli elettori di tutta questa schifezza?