«Faccio gli auguri di buon lavoro a Sergio Blasi neoeletto segretario regionale del PD. C’è molto da fare nella nostra regione, dobbiamo rimettere insieme i cocci di un centrosinistra squassato dalla questione morale. Dobbiamo uscire da una fase di autoreferenzialità e da un overdose di potere che ci ha fatto allontanare dai cittadini. Speriamo sia l’inizio della fine dei potestà pugliesi, unti dal signore, che invece di unire hanno diviso il centrosinistra, creato conflittualità, gestito il potere fine a se stesso». A dichiararlo all’indomani del congresso del Partito Democratico è l’on. Pierfelice Zazzera, coordinatore regionale dell’Italia dei Valori Puglia.

{affiliatetextads 1,,_plugin}«Vedremo se il nuovo segretario regionale del PD vorrà partire da un rafforzamento dell’asse IdV-PD, per superare insieme lo scoglio delle prossime elezioni regionali – prosegue il deputato pugliese – per la ricostruzione di un nuovo progetto di centrosinistra. Siamo pronti a confrontarci su temi fondamentali quali sanità, lavoro, energia, rifiuti, diritto all’acqua. Chiediamo discontinuità rispetto a quanto accaduto con l’attuale governo regionale».
«Per questo nuovo progetto che va allargato alle esperienze sul territorio di società civile e associazioni impegnate sui temi della salute e della difesa dell’ambiente, sui diritti negati. Una coalizione che non parta dalla sommatoria di sigle, – conclude Zazzera – ma da una idea di Puglia capace di parlare a chi vuole starci, a chi non intende nascondere la questione morale.

Non sosterremo candidature preconfezionate, ma chiederemo una discussione aperta e franca per trovare soluzioni condivise. Il candidato dovrà rispondere ad un requisito irrinunciabile per noi dell’IDV, non dovrà avere procedimenti giudiziari in corso e rappresentare il ricambio generazionale della classe politica.»