E' proprio vero che allo schifo non c'è mai fine, la Lega apre sedi anche in Puglia e nel Mezzogiorno

E' proprio vero che allo schifo non c'è mai fine, la Lega apre sedi anche in Puglia e nel Mezzogiorno

La voglia di arraffare tutto quello che c'è da arraffare è la stella polare che guida oramai da molti anni la Lega Nord. Vuole arraffare così tanto che si è messa in testa anche di racimolare almeno 200.000 voti nel Sud per eleggere un parlamentare europeo della Lega Nord...

Qualcuno potrebbe pensare che magari certi articoli che riprendono le malefatte leghiste non possono che fare pubblicità alla loro causa. Questo articolo invece è solo per denunciare ancora una volta la pochezza leghista, corrotta e clientelare, che per mantenere l'apparato partitico del nord non disdegna neanche di aprire sedi per racimolare qualche voto di stolti che permetterebbero alla Lega Nord di guadagnare però qualche euro in più.

Ma stolti non sono solo quelli che potrebbero votare per un motivo o per l'altro i quattro leghisti invasati, ma stolti e non degni di avere cittadinanza nelle regioni del Sud sono soprattutto i meridionali che si prestano a tali schifezze. Da notare che qualche giorno fa a Mottola (TA) è stata aperta una sezione della Lega Nord, guidata da tal Angelo Laterza. Sezione in cui si sono prodigati ad andare anche il sindaco di Mottola Quero e i locali politici.

A quanto pare sotto la guida del deputato mantovano Giovanni Fava (coordinatore per il Centro- Sud), e dei commissari per la Puglia, gli onorevoli Massimiliano Fedriga e Alberto Torazzi, il primo di Trieste, l’altro di Crema si sta procedendo a nominare qui e lì tanta vassalli locali con annessa attività di gazebo nelle maggiori città del Sud Italia. E a quanto pare la Lega Nord dovrebbe già correre anche nelle elezioni amministrative a Bari in soccorso al candidato del PDL per il Comune, DI Cagno Abbrescia.

Non c'è che dire, allo schifo non c'è mai fine.